venerdì 29 febbraio 2008

L’inquinamento luminoso.

L’inquinamento luminoso è quel fenomeno orripilante per il quale dalle nostre città e dai nostri paesi non si riesce più ad ammirare il cielo stellato, le nuvole basse invece quelle si vedono proprio benissimo.

C’è una campagna mondiale che vuole rilevare l’entità di questo inquinamento. Tutti possiamo parteciparvi, basta fare alcune semplici cose.

Le istruzioni si trovano nel sito "il mondo di notte": http://www.globe.gov/GaN/

1 scoprire a che latitudine e longitudine ci troviamo. Ad esempio Trieste si trova a 45° Nord e 13° Est.

C’è un link nel sito che ti dice le coordinate esatte di casa!

http://www.maporama.com/

2 Scegliere una serata non nuvolosa da oggi al 8 marzo ed individuare la costellazione di Orione, che è in assoluto la costellazione più facile da individuare in inverno ed inoltre è bellissima. Vedi disegno accanto. Sempre a Trieste verso le 21 la costellazione si trova praticamente a Sud Ovest.

3 Verificare quante stelle di questa costellazione vediamo, e confrontare con la pagina del sito che ci dice fino a quale magnitudine (splendore) vediamo.

http://www.globe.gov/GaN/observe_magnitude.html

4 segnalare nel sito data, ora, coordinate e magnitudini osservate.

http://67.59.150.2/gan/2008/report.cfm

In questo modo sarà possibile fare una mappa di tutto il mondo dell’inquinamento luminoso sulla terra.

http://www.globe.gov/GaN/analyze.html

3 commenti:

  1. Grande Barbara, lo farò!!!!

    RispondiElimina
  2. Osservazione effettuata ieri sera!
    Si vedono solo le stelle fino alla 4 magnitudine!
    Che tristezza.
    Mi sa che ormai solo in Africa si gode di un cielo stellato decente!

    RispondiElimina
  3. Peccato... averlo saputo!!!! Però ho messo i vari siti tra i preferiti....

    RispondiElimina

Automoderatevi, altrimenti vi censuro.