giovedì 18 febbraio 2010

La gara! (pattinaggio artistico naturalmente)

La gara perché per me questa è la competizione dell'anno, il clou della stagione sportiva. La gara di pattinaggio artistico maschile delle Olimpiadi. Dopo il rientro di Plushenko e Lambiel è quello che tutti noi appassionati aspettavamo da 4 anni e con altri grandi atleti ad esibirsi.

Riassunto del programma corto.
Plushenko quando pattina sembra che stia sempre improvvisando ma da quando è rientrato si sono fissati che non è artisticamente valido... convinti loro. Delizioso triplo Axel con a seguire cambio di filo. Non ha sbagliato nulla, punteggio di 90.85 per me sottovalutato.

Lysacek detto il mezzo lungo (si contano sulle dita di una mano i programmi lunghi portati a compimento, di solito cede nella seconda parte), non mi dispiace come pattina anche se sembra uno che ha imparato bene il compitino, osceni i guanti, ha fatto due trottole su due stortignaccole. Punteggio 90.30, sopravalutato.

Takahashi esplosivo coinvolgente e coinvolto, mai visto un giapponese pattinare così. Secondo me era in piena sintonia con la musica, mi ha appassionata. Punteggio 90.25 artisticamente meritava di più di Lysacek.

Oda detto tamagoci (ha l'aria del giochino). Carino, ha fatto il suo, fa sempre dei programmi un po' particolari ed è un incompreso. Punteggio 84.85, ci sta.

Lambiel detto trottolino amoroso, ha commesso un errore sulla combinazione che gli ha compromesso il punteggio tecnico, in genere anche il resto mi sembra sottovalutato. Interpretazione come al solito magistrale, tutto sommato poco premiata. Punteggio 84.63 sottovalutato.

Weir detto l'improponibile. Non mi piace come pattina, non mi piace come interpreta, non mi piacciono i suoi vestitini... mi sfugge come lo abbiano potuto mettere tra i canditati a una medaglia. Punteggio 82.10 sopravalutato.

Chang forse ha patito la pressione di essere l'atleta di casa. Risultato una prestazione poco convincente tecnicamente (ha pure sbagliato nella sequenza di passi). Non ho ancora capito se ci è o ci fa. Punteggio 81.12 sopravalutato.

Kozuka detto l'inguardabile, uno che può puntare solo sulla tecnica perché artisticamente è insulso. Quelli che ti danno la sensazione di pattinare sull'Adagio di Albinoni come su We will rock you nello stesso identico modo. Punteggio 79.59 artisticamente sopravalutato.

Brezina, vedi sopra e si è pure incavolato per il basso punteggio. Si faranno con la crescita o resteranno insulsi? Punteggio 78.80 ci sta.

Ten detto mio nuovo eroe. Mi piace come pattina (sarà merito della Tarassova), è giovane e si migliorerà ancora ma ha la stoffa giusta. Buona prova. Punteggio 76.24 sottovaltuato artisticamente.

Contesti. Si conta su di lui perché non sbaglia mai... purtroppo ha sbagliato nella gara olimpica. Secondo me c'è un'altro problema questo programma corto è proprio bruttino e la coreografia non segue il ritmo scatenato della musica. Punteggio 70.60 ci sta.

Joubert detto tronco di cono. Ha combinato un disastro dietro l'altro e dire che agli europei quasi mi era piaciuto. Punteggio 68.00 ci sta.

Bacchini, un onesto lavoratore del ghiaccio programma gradevole. Punteggio 64.42.

E questa notte sveglia alle 2 per il programma libero. Ci sarà da divertirsi, gara apertissima dove conterà la tenuta mentale e fisica (Lambiel si sarà migliorato atleticamente rispetto agli europei?), speriamo che la giuria non faccia danni, dato che alcuni punteggi nel corto hanno stupito un po' tutti.

Per commenti tecnici e spassionati vi consiglio Art On Ice ottimo sito.

2 commenti:

  1. ...Ma Plushenko mi ha preso l'argento! Secondo me quella dei giudici non è stata una valutazione giusta, nè durante lo short, nè nel free skating di questa notte...
    100 volte meglio il russo che l'americano (è un'opinione personale, eh!^^).

    Bella prova di Takahashi...il podio lo meritava.

    RispondiElimina
  2. Come puoi notare dal mio post successivo ti do ragione su tutta la linea!

    RispondiElimina

Automoderatevi, altrimenti vi censuro.